Tra colori e profumi, le strade dei fiori

Ispirazioni

Natura e Attività Outdoor

Ponte di Pesselières
© T. Dupaigne - Ponte di Pesselières

Tempo di lettura: 0 minPubblicato il 30 aprile 2020

Seguire un percorso verde e fiorito e immergersi in un’emozione di colori e profumi: in Francia ci sono strade perfette per un itinerario ecologico.

Nel segno del giallo: la strada della mimosa

Pégomas
© OT Bormes-les-Mimosas - Pégomas

130 km da Bormes-les-Mimosas a Grasse, la capitale del profumo. Un itineraio ideale da gennaio a marzo, per vedere le mimose in natura e addirittura attraversare un’intera foresta di mimose. A Bormes, deliziosa cittadina provenzale sospesa sulla costa, i fiori gialli di una pianta originaria dall’Australia che gli Inglesi portarono in Riviera - dove si acclimatò benissimo, sono così diffusi che la località dal 1968 ha aggiunto al suo nome l’appellativo “les mimosas”. La strada poi prosegue per Rayol-Canadel-sur-Mer, Sainte-Maxime, Saint-Raphaël e attraversa tutto il massiccio dell’Estérellungo la corniche, la strada panoramica. Da Mandelieu-la-Napoule si entra nella più grande foresta di mimose d’Europa, sulle pendici del Massiccio del Tanneron: la Foresta Comunale del Grand Duc, 90 ettari, un’altitudine da 250 a 500 m e 5 sentieri che regalano paesaggi spettacolari sul mare. La Strada della Mimosa si conclude a Grasse, fra le grandi maison francesi del profumo.

Il colore viola: le strade della lavanda

Les Routes de la lavande
© Lionel Terrail - TILT Com’seilc - Les Routes de la lavande

Non una, ma più strade, dalla Drôme alle Alpi-Marittime, passando per le Alte Alpi, il Vaucluse e le Alpi dell’Alta Provenza, attraverso straordinari paesaggi, villaggi arroccati, produttori, distillerie, musei. In genere il periodo migliore per ammirare i campi blu-viola della lavanda va da metà giugno a fine luglio, ma dipende dal clima e dall’altitudine. Da non perdere nel periodo della raccolta le feste della lavanda, con le sfilate di carri. L’itinerario completo delle Strade della Lavanda comprende 7 circuiti: nella Valle della Drôme e dintorni (166 km), nella Drôme provenzale e nell’Enclave dei Papi (133 km), nel Pianoro di Albion (110 km), nella zona delle Baronnies Provenzali (100 km), fra il Mont Ventoux e il Lubéron (199 km), dall’Alta Provenza al Verdon, con Digne, piccola capitale della lavanda (185 km) e, infine, dalle Prealpi Azzurre a Grasse (70 km). Ognuno può scegliere di percorrere i tratti che preferisce: foto d’effetto garantite ovunque!

Nei giardini dei re: la strada dell'iris

Iris Cayeux
© - Iris Cayeux

Nei meravigliosi paesaggi della Valle della Loira, della Sologne e del Berry, 7 parchi e giardini e 2 produttori d’eccellenza (Pascal Bourdillon e Richard Cayeux) si sono uniti a creare un “circuito floreale” alla scoperta dell’iris, il fiore dei re. Da Orléans a Nevers, la Strada dell’Iris si percorre in 2, 3 o 4 giorni, secondo il numero di visite. I 7 parchi e giardini vanno dal Parc Floral de la Source a Orléans al Domaine de Morchêne, a Chaumont-sur-Loire, famoso per il Festival dei Giardini, al Domaine de Poulaines, il parco del Castello di Pesselières, il Jardin de Marie, per finire con il Parc Floral d’Apremont. Mese ideale, maggio: una meraviglia!

Rosa e blu: il circuito delle ortensie

Un invito a scoprire le ortensie, pianta-simbolo della Bretagna, originaria dall’Asia ma che qui ha trovato un habitat ideale: 5.500 piante e 550 varietà in un percorso di 3 km attorno al Lac au Duc, a Ploërmel, nel Morbihan, in uno scenario naturale intatto, zona di nidificazione di diverse specie di uccelli. Una collezione unica in Europa!

Per France.fr