Come saranno i viaggi di domani?

Ispirazioni

 Jasckal / AdobeStock
© Jasckal / AdobeStock

Tempo di lettura: 0 minPubblicato il 24 gennaio 2021

Mobilità dolce, turismo lento, ospitalità eco-responsabile… Come saranno i viaggi di domani? France.fr ti inizia a darti qualche dritta per i tuoi prossimi viaggi in Francia.

Dormire in modo eco-responsabile

Entre terre et ciel
© Entre terre et ciel

Gli hotel a basso consumo energetico sono sempre più popolari: sono progettati con materiali naturali, riciclano l’acqua, si approvvigionano a km 0, il riscaldamento è ottenuto da sistemi di pannelli solari. Presto, direzione Les Alpes, per soggiornare all’hotel bioclimatico La Croix de Savoie a Carroz, o al lussuoso Refuge de la Traye a Méribel, immerso nella natura. Se preferisci dormire su un albero, con vista sul Monte Bianco, le casette sull’albero Entre Ciel et Terre a Saint-Nicolas-la-Chapelle fanno per te! E perché no, un eco-bivacco sul lago di Annecy? Questa altissima cupola, dal tetto panoramico, ti dà appuntamento con le stelle. - Hotel bioclimatico La Croix de Savoie - Refuge de la Traye - Entre Ciel et Terre - Alpes Bivouac

Immergersi nel turismo lento

Se c’è una tendenza che si conferma, è sicuramente quella del turismo sostenibile, per rispettare l’ambiente e evitare il sovraffollamento turistico dei siti. In quest’ottica, le vacanze in agriturismo sono l’ideale per vivere al ritmo della natura condividendo la quotidianità degli agricoltori. Ti piaceranno le camere dell’hotel della Ferme du Grand Parc, immerse nei boschi del Calvados, e la Bergerie de la Combe à l’Ours, circondata dagli abeti del Giura. Altra attività in sintonia con la natura: il trekking. La scelta è vastissima in primavera e in estate, a te la scelta di partire dai vulcani dell’Alvernia o di arrampicarti sui sentieri profumati delle Alpi dai panorami stupendi… - La Ferme du Grand Parc - Bergerie de la Combe à l’Ours

Scegliere la mobilità dolce

Beegoo/Auvergne-Rhône-Alpes Tourisme
© Beegoo/Auvergne-Rhône-Alpes Tourisme

La tendenza è quella di privilegiare i trasporti dolci, low-tech, a bassa impronta di carbonio. Hai detto bici? È la risposta esatta! Gli amanti del ciclismo sono super soddisfatti in Francia. Oltre alle piste ciclabili, che si moltiplicano nelle città, grandi percorsi sono designati per attraversare tutti i territori. Per esempio, la ViaRhona, che collega il lago Léman al Mediterraneo in 815 km di pista ciclabile. E dall’anno prossimo, protrai pedalare da Dunkerque a Roscoff, 1.500 km, quasi tutto il tempo lungo il mare! Dai, inizia a pedalare! - ViaRhona

Inizia a viaggiare dal tuo divano

Adobe Stock/VAKSMANV
© Adobe Stock/VAKSMANV

La gamification è molto apprezzate per immergersi virtualmente in una città o in un museo, o in siti turistici grazie a giochi in realtà aumentata. Le diverse tecnologie utilizzate (immersione a 360°, time-lapse, 3D, …) permettono di visitare in un altro modo il patrimonio francese, comodamente seduti sul proprio divano. Le vie di Rennes nel Medioevo, la scultura in rilievo in 14 musei e i punti di attrazione turistica di Parigi, la Reggia di Versailles, la grotta di Lascaux… come se foste lì, prima di scoprirle dal vivo! E per giocare agli avventurieri, delle cacce al tesoro sono organizzate nelle città più grandi, come Parigi, Tours, Lille e Nantes. Gioca anche tu!

Per Catalina Cueto