Sulle strade de miele

Ispirazioni

Natura e Attività OutdoorGastronomia e Vino

Le Miel de Paris, École Militaire
© Eric Tourneret - Le Miel de Paris, École Militaire

Tempo di lettura: 0 minPubblicato il 30 aprile 2020

Percorsi sulle tracce delle api, sentinelle dell’equilibrio ecologico si declinano un po’ in tutta la Francia, in particolare nel Midi, dove nasce uno dei mieli francesi per eccellenza, il miele di lavanda.

Fra gli alveari dell'Ardèche

Un tour di 160 km totali attorno alla straordinaria varietà dei mieli naturali dell’Ardèche, fra la macchia del bosco di Laoul, i castagni della Valle della Drobie, le creste del Tanargue, le foreste di abeti di Mazan, le praterie di Sainte-Eulalie, fino ai pianori del Mont Mézenc. Un’occasione anche per scoperte culturali e naturali, dai resti del ponte settecentesco a Saint-Just d’Ardèche, dove inizia l’itinerario, alla famosa Grotta de la Madeleine a Saint-Remèze, dove sorge anche il Museo della Lavanda, la Grotta di Saint-Marcel, il Vallone di Pont d’Arc alle porte delle gole dell’Ardèche, il villaggio medievale di Largentière, Loubaresse sulla Valle di Valgorge, la splendide rovine dell’Abbazia di Mazan, fino a Sainte-Eulalie, 1.230 m, il villaggio più alto dell’Ardèche.

Il Var, primo dipartimento apicolo di Francia

Il Var è famoso per la qualità del suo polline, in particolare quello del Massiccio dei Maures e del Massiccio dell’Estérel, grazie alla grande varietà di fiori presenti sul territorio. Risultato? Svariati mieli, dal millefiori IGP, al miele di rosmarino, prodotto essenzialmente nella zona del Massiccio della Sainte-Baume, il miele di erica, di lavanda, prodotto nell’Alto Var Verdon e attorno al lago di Sainte-Croix, il miele di corbezzolo e il miele di castagno nel Massiccio dei Maures. E ogni anno, il primo weekend d’ottobre, si svolge la Festa del Miele, nel villaggio medievale di Les Arcs-sur-Argens. Numerose le miellerie da scoprire in zona: Vial a Tanneron, Vassal a Taradeau, Beaucé a Solliès-Toucas, L’Amie Ailée a Roquebrune-sur-Argens, L’Abeille de l’Estérel a Le Muy, Mandard a Draguignan, la Miellerie de l’Oratoire a Le Castellet: un dolcissimo tour di scoperta!

L'eccellenza del miele del Lubéron

Indubbiamente di grande fascino le strade e i villaggi del Lubéron, che produce miele d’eccellenza, in particolare di rosmarino, timo, lavanda e tiglio. Tappe d’obbligo di un tour del miele il delizioso villaggio di Bonnieux con Le Mas des Abeilles, Cucuron, altro villaggio incantevole, con La Miellerie du Grand Lubéron, e poi Gordes, splendido villaggio arroccato, Cavaillon, Saint-Saturnin-lès-Apt, Apt…

Il miele urbano, nuova tendenza

Lille, Angoulême, Nantes, Montpellier, Clermont-Ferrand, Roissy e naturalmente Parigi: sono decine le città francesi che producono miele su tetti e terrazze. Miele di eccellente qualità, fra l’altro, e una difesa perfetta della biodiversità. Nella sola Parigi si contano circa 900 alveari, dai tetti della Défense al Grand Palais, dall’Opéra al Museo d’Orsay, fino a Les Invalides.

Per saperne di più:

Per France.fr

Vedi altro