Il Var verde e slow

Ispirazioni

© Stevanzz - Adobe Stock
© © Stevanzz - Adobe Stock

Tempo di lettura: 0 minPubblicato il 22 giugno 2021

Il canto delle cicale, il profumo dei pini, il mare, il sole, la ricchezza del patrimonio, i sapori del territorio, i vigneti ... il Var è un giardino, ideale per un turismo verde e slow nel rispetto dell'ambiente, della cultura e delle tradizioni. Abbiamo selezionati 10 idee di scoperta

Coeur du Var al ritmo della natura

11 comuni nel centro del Var, un cuore verde per il 70% fatto da spazi naturali, dalla riserva della Plaine des Maures, fra macchia e vigneti, al Massiccio dei Maures, alle colline di calcare costellate di pini d’Aleppo. Una varietà di paesaggi straordinaria, gioielli d’arte come l’Abbazia di Thoronet e vigneti a perdita d’occhio: il 25% dei rosé doc Côtes de Provence è prodotto qui, e l’ enoturismo sulla Strada dei vini Arte e Gastronomia è un piacere. Per itinerari green, 200 km di sentieri, il più nuovo il percorso di randonnée "Sulle tracce del Decauville",, mitico trenino per il trasporto dei pini marittimi: un anello di 20 km nella natura selvaggia.

www.coeurduvartourisme.com

L’arte di vivere a Fréjus

Duemila anni di storia, il verde dell’ Esterel e il blu del mare, Fréjus incanta. La storia spazia dai Romani che l’hanno fondata a Napoleone. Le spiagge sono spettacolari, e l’Esterel offre sentieri da percorrere a piedi, a cavallo, in mountain-bike. I mercati offrono l’esplosione di sapori della gastronomia provenzale. E l’arte di vivere è ovunque: musica in una terrazza, nello spazio verde della Base Nature o nelle mitiche Arènes, le feste tradizionali, uno spettacolo di teatro, le sculture contemporanee sui quais di Port Fréjus… oltre 300 appuntamenti, tutto l’anno! E una nuova visita guidata ecologica, in monopattino elettrico.

www.frejus.fr

Bormes-les-Mimosas, un giardino sul mare

La capitale della mimosa è un giardino sul mare: 90 specie diverse di mimosa, 700 varietà di piante… Ci sono almeno 5 buone ragioni per scoprire Bormes: la posizione eccezionale, nel cuore del Var, con 22 km di coste. Il clima dolcissimo, 300 giorni di sole all’anno. Una natura intatta, con giardini d’eccellenza, fra cui il Parco Gonzalez, giardino australe classificato "Jardin Remarquable". La ricchezza del patrimonio: 2400 anni di storia, il villaggio medievale, Fort Brégançon, residenza dei presidenti della Repubblica Francese. E un’arte di vivere unica: 12 proprietà vinicole, la gastronomia provenzale, i prodotti del territorio, un vero piacere.

www.bormeslesmimosas.com

Saint-Raphaël, natura & emozioni

Il luogo ideale per una vacanza rigenerante, fra il Massiccio dell’Esterel e la Corniche d’Or a dominare il mare. Un’immersione nella macchia mediterranea, fra pinete e rocce rosse per poi scendere sulla costa incisa da splendide calanques. Un vero paradiso per l'escursionismo, la mountainbike elettrica e tante attività outdoor adatte a tutta la famiglia. Riserva marina per oltre 445 ettari, la costa offre attività di tutti tipi: snorkeling, paddle, kayak, oltre alle immersioni in apnea per esplorare l’ambiente marino, strepitoso. Saint- Raphaël risveglia davvero tutti i sensi.

www.saint-raphael.com

Vacanze indimenticabili in Méditerranée Porte des Maures

Méditerranée Porte des Maures racchiude uno spazio di natura e di coste da favola fra il Massiccio dei Maures e il Mar Mediterraneo, un concentrato di ricchezze ambientali e patrimoniali per vacanze indimenticabili. 4 località - Cuers, Collobrières, Pierrefeu-du- Var e La Londe-les-Maures - unite da uno stesso progetto di autenticità e accoglienza, dalle spiagge agli sport nautici, agli itineari a piedi e in bicicletta, l’enoturismo fra i vigneti, i coloratissimi mercati provenzali e la bellezza di 25 temi diversi di visite di natura, territorio, storia, cultura, da vivere in famiglia o con gli amici.

www.mpmtourisme.com

Destinazione Dracénie

Scoperte, emozioni, esperienze… c’è tutto questo nella Dracénie Provence Verdon, angolo segreto del Var. Uno scampolo verde che offre novità originali per un turismo intelligente. Potrete superare una passerella himalayana sospesa a 70 metri sulle gole di Trans-en-Provence. Oppure seguire i 20 km di itinerario "La Vigne à Vélo",, la Vigna in bicicletta (o a piedi), dalla città medievale di Les Arcs-sur-Argens fino a Draguignan, porta del Verdon. E andare alla scoperta del villaggio gallico dell’Oppidum du Fort a Taradeau, un sito unico per vivere un’esperienza da veri archeologi.

www.tourisme-dracenie.com

Il Golfo di Saint-Tropez fra blu, verde e oro

Un litorale splendido, un entroterra intatto, 12 villaggi provenzali di charme: Saint-Tropez, Sainte-Maxime, Ramatuelle, Grimaud, Cavalaire, Cogolin, La Croix Valmer, La Garde-Freinet, La Mole, Gassin, Le Plan de la Tour, Rayol- Canadel-sur-mer. Luoghi amati dai pittori Signac, Matisse, Derain, spiagge e calette da favola. E due scoperte green: il Giardino di Gassin, paradiso di biodiversità nella penisola di Saint Tropez, fiorito di rose, e il Domaine de Rayol, spazio naturale di 20 ettari, dove il paesaggista Gilles Clément ha creato il Jardin des Méditerranées, un viaggio fra i giardini mediterranei del mondo.

www.visitgolfe.com

Mare e natura a Le Lavandou

Tante attività-mare all’aria aperta! Le uscite naturalistiche: la Compagnie des Iles d’Or propone un incontro indimenticabile con i mammiferi marini del Mediterraneo 4/5 ore al largo dell’ Ile du Levant o Porquerolles, con una guida specialista di cetacei. Le uscite in catamarano vanno alla scoperta delle coste intatte del Massiccio dei Maures, calette segrete, le Iles d’Or… E gli sport del mare: sci nautico, wakeboard, vela, immersioni, paracadute ascensionale, jet ski , uscite in battello, pesca, paddle (anche elettrici e per bambini) e kayak trasparenti per ammirare i fondali e scoprire calette segrete lungo le 12 spiagge di Le Lavandou.

www.ot-lelavandou.com

Un sentiero green alla Calanque de Port d’Alon

A Saint-Cyr-sur-Mer, un sentiero dalle vigne alla Calanque de Port d’Alon, 4 km, 1 ora di passeggiata. Tante le scoperte: il domaine de Nartette fra le piante della macchia - che danno un miele strepitoso - vigne e ulivi, la collina di sabbia, una curiosità geologica, per proseguire tra canti di cicale e panorami sul mare fino alla Calanque, uno spettacolo. Sosta al ristorantino Chez tonton Ju, poi all’Atelier bleu, Centro di iniziative per l’ambiente, per scoprire le meraviglie dei fondali marini in una passeggiata acquatica e il sentiero dei doganieri lungo il litorale, fra i paesaggi incantati di una Provenza le pieds dans l’eau!

www.saintcyrsurmer.com

Le Gole del Verdon, un sito unico in Europa

Il Parco Naturale Regionale del Verdon è un ambiente intatto, un sito eccezionale dalle pareti vertiginose, per vere emozioni. Come il Belvedere del Col d'Illoire, un’esperienza nel vuoto in tutta sicurezza, nel cuore delle gole. Il colle, 967 metri di altitudine, offre una vista mozzafiato sulle gole del Verdon e il Circo di Vaumale e domina le acque smeralde del fiume Verdon, 300 metri piu in basso. Un progetto che mira ad ottenere per le gole il marchio "Grand Site de France",, il riconoscimento ideale per un luogo di prestigio internazionale e una delle destinazioni turistiche piu attrattive della regione.

www.verdontourisme.com

Per France.fr