Gioia di vivere ad Antibes Juan-les-Pins

Ispirazioni

Ville Antibes Juan-les-Pins
© Ville Antibes Juan-les-Pins

Tempo di lettura: 0 minPubblicato il 22 giugno 2021

Una costa splendida, storia e contemporaneità, natura e creatività, arte di vivere e dolce farniente: Antibes Juan-les-Pins racchiude tutti i piaceri di una irrestibibile gioia di vivere.

Per cominciare, una vocazione per lo sport e le attività all’aria aperta. Molto piacevole scoprire la città al ritmo di una passeggiata in bicicletta, o di un itinerario a piedi, seguendo il mare. Antibes sportiva è anche nei fondali marini, così ricchi. Bella esperienza conoscere i nuovi siti marini protetti, grazie alla possibilità di navigare con la SeaZen, una barca a energia solare, e raggiungere una nuova riserva sottomarina: La Pesquerolle a Cap d'Antibes. E naturalmente tutti gli sport del mare: paddle, sci nautico, kayak, una randonnée acquatica guidata… Le scoperte ad Antibes non finiscono mai, sempre nel rispetto dell’ambiente.

Scoperte gourmandses e creative

Per chi ama i dolci alla pasticceriaristorante La Closerie, il pastry chef Christian Cottard, ha creato al piano superiore una scuola di pasticceria. Per chi ha la passione per la cucina, originale La Cuisine de Fleurs, il ristorante dello chef Yves Terrillon che organizza suoi corsi di cucina dei fiori. Un'altra esperienza autentica è conoscere una birra d’eccellenza, la B06, con visite guidate e laboratori, in francese e inglese. E per finire, sapere tutto sull’assenzio, sulla sua storia, il suo gran ritorno. Un cucchiaio, un po’ di zucchero e un goccio di acqua fresca… et voilà l'Absinthe Bar per degustazioni speciali.

Arte e artigianato

Antibes Juan-les-Pins ha il marchio di "ville et métier d’art", riservato alle città d’arte. I pittori l’hanno sempre amata: Man Ray, Chagall, Nicolas de Staël, e soprattutto Picasso, che nel 1945 utilizzò il castello come atelier e lasciò alla città 23 dipinti e 44 disegni, fra cui il famoso La Joie de Vivre: opere che sono il nucleo del Museo Picasso allestito proprio nel castello. Ma c’è da seguire anche un percorso art-déco a Juan-les-Pins, visitare atelier di incisori, scultori e artisti del vetro e della ceramica, e sperimentarenei loro laboratori tecniche antiche.

Benessere del corpo e dello spirito

Per rigenerarsi e ritrovare la forma perfetta, ideale la talassoterapia - qui c’è un famoso centro dedicato, Thalazur - senza dimenticare le molte spa degli hotel, la possibilità di praticare yoga all’aperto, o semplicemente di rilassarsi sulla spiaggia. E poi il piacere di girare per le stradine medievali della vecchia Antibes, di ammirare il panorama dal Fort Carré. Imperdibile il Cap d'Antibes, sul mare e sulla terraferma con il sentiero Tire-Poil per gli amanti delle escursioni, giardini eccezionali come il giardino botanico di Villa Thuret, il bosco della Garoupe che ospita specie rare, il parco di 4 ettari che circonda il Fort Carré e offre scoperte inedite, come l'ultima riserva di olivi selvatici in Francia. Una proposta speciale per godersi il tutto? Per ogni soggiorno di 3 notti dall’1/9 al 31/3/2022 le prime colazioni sono in regalo. E per questi soggiorni, come per un soggiorno di 6 giorni in luglio e agosto, una visita guidata offerta dall’ufficio del turismo e un’accoglienza vip in hotel o residence, con una bottiglia di vino in omaggio all’arrivo.

Per saperne di più : [www.antibesjuanlespins.com](https://www.antibesjuanlespins.com "Sitio "Antibes Juan-les-Pins"")

Per France.fr