Acqua e benessere

Ispirazioni

Natura e Attività OutdoorwellnessIn coppia

Jacuzzi all'esterno, Talassoterapia, Roscoff
© Cécile Langlois - Jacuzzi all'esterno, Talassoterapia, Roscoff

Tempo di lettura: 0 minPubblicato il 9 maggio 2022

La Francia è il paese delle acque termali, spesso famose da secoli: conta ben 89 località termali sparse per tutto il territorio. Senza dimenticare l’acqua di mare, segreto naturale della talassoterapia.

Vichy, la regina delle terme

Il 24 luglio 2021, 11 località termali sono state inserite nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco come “Grandi Spa d’Europa”. Per la Francia è stata scelta Vichy, la regina delle “villes d’eau”, la più prestigiosa e famosa. Le proprietà delle sue acque furono scoperte già dagli antichi Romani, che fondarono qui Aquis Calidis. La grande svolta arriva con Napoleone III, che scopre la località nel 1861 e da allora ci torna ogni anno. È sotto il suo impulso che Vichy si trasforma in una città splendida, dalle architetture Art Nouveau e Art Déco - l’Opéra, il Casinò - neobizantine, neogotiche, che si mescolano agli chalet Napoleone III di stile savoiardo e inglese, a facciate barocche, agli splendidi parchi. Oggi, mantenendo la sua atmosfera di charme, Vichy è all’avanguardia per i trattamenti benessere. Alle Terme Callou, alle Thermes des Dômes, al Vichy Célestins Spa Hôtel, una delle più grandi ed esclusive spa d’Europa, tornare in forma è un piacere. E attorno a Vichy, nell’Alvernia terra di vulcani (spenti, naturalmente), scenario dell’unico parco dei vulcani d’Europa, ci sono altre 10 località termali da scoprire.

www.auvergne-thermale.com

Occitania, terme da record

Con 28 località termali, record nazionale, l’Occitania è la prima regione termale della Francia. Qui le località termali sono per la maggior parte situate in montagna, nel cuore dei Pirenei, delle Cévennes e della Lozère. E spesso hanno conservato un’atmosfera ottocentesca di charme. Altre, come Cransac-les-Thermes, nel verde dell’Aveyron, sono piacevolmente rilassanti, mentre Balaruc-les-Bains nell’Hérault approfitta anche dell’aria tonificante del Mediterraneo.

www.occitanie-thermale.com

Talassoterapia, la cura del mare

Un trattamento benessere antichissimo: risale all’antica Grecia e in Francia ha trovato la sua terra promessa. È qui che a fine ‘800 viene coniata la parola talassoterapia, dal greco thalassa, mare, e thérapeia, cura. E nel 1899, a Roscoff, nasce il primo centro di talassoterapia. La vera svolta è nel 1959, con la creazione della Società Francese di Talassoterapia. Nel 1964 il famoso ciclista Louison Bobet, che dopo un brutto incidente d’auto si era avvalso della “cura del mare” a Roscoff ottenendo grandi risultati, apre a Quiberon un centro innovativo, precursore della talassoterapia moderna. Oggi la thalasso è uno dei trattamenti di salute, benessere e bellezza più completi, che restituisce tono e vitalità e cancella lo stress. Dove? Sulla Costa Atlantica, principalmente, con centri famosi da Quiberon, naturalmente, La Baule, Biarritz, sul litorale della Manica, da Saint-Malo a Cabourg, ma anche sul Mediterraneo, dalla Costa Azzurra alla Camargue, e in Corsica.

www.france-thalasso.com

Amiche per la pelle

Ci sono acque termali francesi oggi famose amiche soprattutto per la pelle. Les Thermes d’Avène nell'Hérault, nel cuore del Parco Naturale Regionale dell'Alta Linguadoca, nella regione Occitania, dal 1736 utilizzano le proprietà di un’acqua preziosa per le affezioni cutanee (www.avenecenter.com). E La Roche Posay, in Nouvelle-Aquitaine, attiva da 5 secoli, è stata riconosciuta di utilità pubblica fin dal 1897 come prima località termale totalmente dedicata alla pelle. Era frequentata da personaggi come André Gide, Jean Cocteau, Sacha Guitry (www.thermes-larocheposay.fr).

Per France.fr

Vedi altro