D’estate la Provenza si vive anche di notte

Ispirazioni

ProvenzaDivertimento e Vita NotturnaNatura e Attività Outdoor

carolinemaryan / Adobe Stock
© carolinemaryan / Adobe Stock

Tempo di lettura: 0 minPubblicato il 27 giugno 2019

Quando le cicale interrompono il loro frinire e milioni di stelle illuminano il cielo della Provenza, attività insolite si offrono ai visitatori curiosi. Piccola panoramica di esperienze notturne, impregnate di un’atmosfera particolare, nei quattro angoli della regione.

Ammirare l’alba dalla vetta del Mont Ventoux

Jean Jacques Paoli – Ventoux Provence
© Jean Jacques Paoli – Ventoux Provence

L’ombra del Mont Ventoux si proietta sulla pianura del Comtat Venaissin. In lontananza, nel chiarore delle prime luci dell’alba, si scorge la catena delle Alpi coronata dal monte Bianco. All’aurora, le sontuose vedute dalla cima brulla del Mont Ventoux ricompensano gli escursionisti che hanno scalato nella notte la sentinella del Vaucluse. Un’ascensione sportiva e guidata di circa cinque ore, in partenza da Sainte-Colombe, attraverso la foresta e poi sulla roccia, per un dislivello di 1.450 metri. Coraggio! Destinazione Ventoux-Provence

Contemplare le opere d’arte nei vigneti del Château La Coste

Stephane Aboudaram - WEARECONTENT(s)
© Stephane Aboudaram - WEARECONTENT(s)

Nel Puy-Sainte-Réparade, nella campagna di Aix-en-Provence, i grandi nomi dell’architettura e dell’arte contemporanea hanno disseminato le loro creazioni tra i vigneti del Château La Coste. Jean Nouvel, Tadao Ando, Louise Bourgeois… Armati di una torcia, si partecipa alle visite notturne guidate estive … a meno che non si preferisca assistere ai concerti di musica moderna nel padiglione firmate dall’architetto Frank Gehry. Château La Coste

In canoa sotto il Pont d’Avignon

Poco dopo il tramonto, dal nord dell’isola selvaggia della Barthelasse, si sale a bordo di una canoa (o un kayak se si preferisce) per discendere un braccio del Rodano e giungere alla Città dei Papi via fiume. Sulle rive, frassini e salici ospitano aironi e castori. A metà percorso, cade l’oscurità e appaiono via via il Rocher des Doms, la cattedrale e il Palazzo dei Papi illuminati. Le luci della città si riflettono sull’acqua. Si arriva colmi di meraviglia sotto il mitico Pont d’Avignon. Canoa nel Vaucluse

A cena in un sito insolito delle Bouches-du-Rhône

T. DUVAL
© T. DUVAL

In occasione dell’anno della gastronomia in Provenza, insolite cene preparate da chef locali sono allestite in luoghi magici del patrimonio architettonico, industriale, culturale o naturale della regione. È possibile degustare una cucina provenzale interpretata da talenti culinari della regione nei cantieri navali della Ciotat, nella Carrières de Lumière di Les Baux-de-Provence o sulla Digue du Large a Marsiglia. Le cene insolite di Marsiglia Provenza Gastronomia

Assistere alle proiezioni fotografiche durante gli Incontri di fotografia di Arles

G.Vlassis
© G.Vlassis

Dove? Al teatro antico, nel cuore dell’antica città romana. Ogni sera, a inizio luglio, in occasione della prima settimana degli Incontri di fotografia di Arles, uno schermo gigante allestito davanti alle colonne millenarie del teatro presenta le immagini di un fotografo ospite del festival. I suoi commenti o quelli di un esperto accompagnano la proiezione. Concerti o performance artistiche completano talvolta l’evento. Magia pura! Gli Incontri di Fotografia di Arles

Osservare le stelle nel Pays de Forcalquier

Patrick Gherdoussi / CosmoStory
© Patrick Gherdoussi / CosmoStory

La passeggiata inizia tra le strane rocce delle Mourres. La nostra guida, Christophe Delahaye, inizia la marcia di avvicinamento, iniziatica e sensoriale. Un’ora e mezza dove si è tutt’uno con la notte per giungere in un luogo sperduto, attrezzato di sedie sdraio per l’occasione. Comincia allora il viaggio tra le stelle. Christophe diventa narratore e mago con il suo puntatore laser che indica le costellazioni. Per oltre un’ora, il cielo del Pays de Forcalquier, uno dei più puri d’Europa, rivela i suoi segreti. Si rientra con gli occhi pieni di stelle. Passeggiate con Insolite Nature

Esplorare gli angoli più reconditi del teatro antico di Orange

Philippe Gromelle
© Philippe Gromelle

Ci fa da guida Lucio Scipione, ricco negoziante di vini dell’anno 15 d.C. Al crepuscolo, ci accompagna nel teatro antico e racconta il suo quartiere, centro politico,sociale e religioso di Orange all’epoca romana. Un’altra occasione per scoprire il teatro di notte? Assistere alle Chorégies, il più antico festival provenzale, che ogni estate celebra l’arte lirica. Teatro antico di Orange

Passeggiata al chiaro di luna sul monte Sainte Victoire

EVANA/APO
© EVANA/APO

La montagna cara a Cézanne caratterizza il paesaggio di Aix-en-Provence. Al crepuscolo, quando la terra esala i suoi profumi di macchia mediterranea, Stéphane Couette guida gli escursionisti in una passeggiata di due ore e mezza, dal villaggio di Tholonet. Obiettivo ? Ammirare la luna piena sopra il monte Sainte Victoire e imbeversi dell’atmosfera notturna, dei suoi rumori misteriosi e dei suoi odori. Passeggiata notturna sul monte Sainte-Victoire

Per Charlotte Cabon