5 indirizzi per dedicarsi ai sapori dell’autunno in Provenza

Ispirazioni

ProvenzaGastronomia e Vino

El otoño se invita en los platos provenzales.
© brookelark / Unsplash - El otoño se invita en los platos provenzales.

Tempo di lettura: 0 minPubblicato il 25 settembre 2018

Da settembre la Provenza diventa più intimista. È il periodo ideale per assaporare i prodotti del territorio e imparare a cucinarli. Funghi, fichi o castagne, senza dimenticare il tartufo che fa capolino già a novembre, una selezione di 6 indirizzi per vivere pienamente l’autunno!

Confidenza con le stelle nella La Villa des Chefs a Aix-en-Provence

La Villa des Chefs
© La Villa des Chefs

27 chef, stellati, campioni del mondo o meilleurs ouvriers de France! Nelle campagne di Aix, a seconda del calendario la Villa des Chefs schiera alcuni talenti in voga. Un welcome coffee e poi si inizia a fare sul serio per costituire la brigata che, guidata dallo Chef, preparerà il menu. Mise en place, cottura e «dressage à la minute», funghi saltati in padella, uovo in camicia, olio di oliva aromatizzato al tartufo e scaglie di formaggio di pecora. Per fare colpo!

La Villa de Chefs

Condividere il Mediterraneo al MuCem di Marsiglia

École de cuisine le Môle Passedat
© École de cuisine le Môle Passedat

Tra visita in un museo o in un atelier di cucina la scelta non è più necessaria: la scuola di cucina Le Mole Passedat è situata al centro del MuCem a Marsiglia! Il posto ideale per un’iniziazione alla cucina mediterranea sotto la guida della brigata Gérald Passedat. Tra i piatti da imparare, lo chef che si fregia delle 3 stelle del Petit Nice ha introdotto il branzino Lucie Passedat per rendere omaggio a sua nonna che andava pazza per questo pesce. Cucinato con una punta di tartufo per unire il Mare nostrum e il torroir.

Scuola di cucina Le Môle Passedat

Un’iniziazione all’arte di vivere provenzale a Saint-Rémy-de-Provence

Provence Gourmet
© Provence Gourmet

Appassionato di cucina, da piccolo Gilles Conchy ha imparato a cucinare con la madre e le nonne tra Nizza e Marsiglia. I suoi atelier sanno quindi di arte di vivere alla provenzale! A Saint-Rémy-de-Provence il percorso inizia con una visita al mercato alla ricerca dei prodotti di stagione cui segue una degustazione di vini. Una bella mise en bouche per dare inizio all’atelier organizzato in una vecchia bastide provenzale. Nel menu di quest’autunno troviamo: purea al tartufo, cavolo ripieno di castagne o gratin di zucca…

Provenza Gourmet

Vivere la natura con le Avventuriere del Gusto a Brantes

Les Aventurières du goût
© Les Aventurières du goût

Prima del grembiule vanno indossate le scarpe da ginnastica! Le avventuriere del gusto - Jacqueline, etnobotanica e Odile, operatrice culinaria – accompagnano gli ospiti a fare una passeggiata a Brantes, il loro bel paesino situato di fronte al Mont Ventoux. Obiettivo? Raccogliere il pranzo! O almeno le erbe selvatiche indispensabili per imparare a realizzare inediti miscugli come l’humus e il pesto di piantaggine serviti su cavolo rapa!

Le Avventuriere del Gusto

Andare al mercato in tuk-tuk ad Avignone

Maison de la Tour
© Maison de la Tour

Fare acquisti alle Halles d’Avignon in compagnia di uno chef, ripartire poi in tuk- tuk attraversando il centro storico e approdare in una ex-officina meccanica trasformata in un ristorante . L’approccio all’inizio è a dir poco conviviale! Dietro la grande vetrata dove i contenuti dei cesti sono trasformati in pranzi provenzali sotto lo sguardo attento di Pascal Barnouin e della moglie Marie, si ha subito l’impressione di essere a casa, in questa... Maison de la Tour!

Maison de la Tour

Per Anne-Claire Delorme

Giornalista viaggiatrice