Lille: la guida del tifoso della Coppa del Mondo di rugby 2023

Rinomata per la sua ospitalità, il suo senso di condivisione e il suo calore umano, Lille si prepara con entusiasmo a ospitare 5 partite della Coppa del Mondo di rugby 2023 nel modernissimo Stadio Pierre-Mauroy. La capitale della regione Hauts-de-France, la più europea delle città francesi, promette una calda accoglienza.

Scegliere la partita

Dotato di tetto retrattile e di un’arena unica nel suo genere, lo Stadio Pierre Mauroy di Villeneuve d'Ascq, vicino a Lille, è già di per sé un'attrazione. È in questo modernissimo stadio che si disputeranno 5 partite della Coppa del Mondo di rugby 2023:

- Francia-Uruguay - giovedì 14 settembre 2023 alle 21.00 (Pool A)
- Inghilterra-Cile - sabato 23 settembre 2023 alle 17.45 (Pool D)
- Scozia-Romania - sabato 30 settembre 2023 alle 21.00 (Pool B)
- Inghilterra-Samoa - sabato 7 ottobre 2023 alle 17.45 (Pool D)
- Tonga-Romania - domenica 8 ottobre 2023 alle 17.45 (Pool B)____

A partire dal 13 settembre 2022 alle ore 18:00, i biglietti individuali saranno disponibili presso la biglietteria online (Link esterno) per tutte le 48 partite della competizione. I tifosi possono anche approfittare dell'esclusiva prevendita aderendo al programma Famille 2023 per godere di innumerevoli vantaggi.

Come raggiungere lo stadio e spostarsi con mezzi di trasporto sostenibili

Raggiungere lo stadio Pierre Mauroy è facilissimo grazie alle due linee della metropolitana di Lille che servono lo stadio. Si prosegue poi a piedi o con una navetta gratuita. Lo stadio è raggiungibile anche con la rete di autobus. Per i ciclisti che desiderano mantenersi in forma, la città dispone di piste ciclabili: due stazioni V'lille, il servizio di bike-sharing, si trovano nelle vicinanze. Nel piazzale sono disponibili 1.000 posti bici protetti e sicuri.

Spostarsi con i mezzi pubblici a Lille (Link esterno)
Spostarsi in bicicletta con V’Lille (Link esterno)

Visitare la città

Rinomata per le sue case in mattoni rossi del XVII secolo, la Grand Place, l'antica Borsa e le sue strade pedonali acciottolate, la metropoli dell'Hauts-de-France conserva il suo patrimonio storico senza perdere di vista il futuro. Capitale mondiale del design 2020, la città ha un’anima audace ed intrepida, come dimostrano la stazione ferroviaria di Saint-Sauveur, un effervescente luogo di cultura, e la ventina di percorsi di street art. L'arte è protagonista anche a La Piscine, il magnifico museo di Roubaix (raggiungibile in metropolitana) o al LaM, il Museo di Arte Moderna, Contemporanea e Art Brut di Lille Métropole a Villeneuve d'Ascq, a pochi minuti dallo Stadio Pierre Mauroy. Per una panoramica della città, inforcate le due ruote per un tour guidato di 2 ore su autentiche biciclette olandesi. Il programma prevede la visita dei principali siti di Lille e la sua storia sul tema "Lille sull'acqua". Allora, cosa aspettate? In sella!

Visitare il Museo d'Arte moderna, Contemporanea e Brut di Lille Metropole (Link esterno)
In sella alle biciclette olandesi con Le Grand Huit (Link esterno)
Esplorare il museo La Piscine de Roubaix nella metropoli di Lille (Link esterno)

Esplorare i dintorni

Dopo i clamori dello stadio, avete voglia di aria di mare? La regione dell’Hauts-de-France vanta un litorale di quasi 200 chilometri tra Bray-Dunes e Mers-les-Bains, passando per l'elegante località balneare di Le Touquet-Paris-Plage sulla Costa d'Opale, campo base della squadra inglese durante la Coppa del Mondo di rugby 2023. Anche la Baie de Somme, una delle baie più belle del mondo, merita una visita per l’osservazione delle foche selvatiche. Siete appassionati di storia? L'affascinante Museo della Battaglia di Fromelles, a 20 km da Lille, proporrà da luglio 2023 a febbraio 2024 un'emozionante mostra che racconta l’impegno dei giocatori di rugby, in particolare australiani, durante la Prima Guerra Mondiale. E naturalmente non può mancare una visita al Louvre-Lens, un'ala decentrata del grande museo del Louvre a 40 km da Lille. Intorno a questo magnifico museo, costruito su un ex pozzo minerario, scoprirete un intero patrimonio classificato dall'UNESCO, una storia, una cultura e un territorio di insospettabile ricchezza!

Visitare Le Touquet-Paris-Plage sulla Costa d'Opale (Link esterno)
Rievocare la Grande Guerra al Museo della Battaglia di Fromelles (Link esterno)
Ammirare le collezioni del Louvre-Lens (Link esterno)

Seguire la partita in città... e festeggiare il terzo tempo

A Lille e nell'Hauts-de-France la convivialità è uno stile di vita, soprattutto in occasione dei grandi eventi sportivi. Per vivere questi momenti di condivisione dell’ardore della competizione rigorosamente innaffiati da una buona birra (sempre con moderazione), alcuni indirizzi valgono qualche deviazione nella città vecchia di Lille. Di fronte alla chiesa di St. Michel, al Tir Na Nog si respira l’atmosfera del tradizionale pub irlandese e nelle serate delle partite bisogna farsi strada a gomitate per raggiungere i due maxischermi. Con i suoi 300 m² e i suoi 15 schermi, di cui uno gigante, il Box2Box è un Bar Sport dove godersi anche il dopo-festa e il 3° tempo... Per mangiare sano e gustare i prodotti locali senza perdere un minuto della competizione, consigliamo anche il Bierbuik ('letteralmente Pancia di Birra'), una taverna di nuova generazione con cucina a legna e un’atmosfera accogliente. Fuori città, merita una visita la Hall U Need: più che un bar-ristorante con terrazza che può ospitare fino a 500 persone, questo complesso dove recarsi per trascorrere il tempo libero dispone di 10 piste da bowling, diverse sale da karaoke, videogiochi arcade e... un circuito di corse automobilistiche! Potrebbe essere il vostro prossimo quartier generale per la Coppa del Mondo di rugby 2023.

Il pub irlandese Tir Na Nog (Link esterno)
Taverna moderna Bierbuik (Link esterno)

Alla scoperta dei prodotti locali

Dalla carbonade flamande a quella gallese, dalla torta al maroilles alle moules-frites e, naturalmente, le deliziose cialde alla vergeoise, per non parlare della più grande varietà di formaggi di tutta la Francia, a Lille e nella sua regione non si rischia di morire di fame... e nemmeno di sete, visto che la regione dell'Hauts-de-France se ne intende di birre e birrifici. Tanto da meritare il titolo di "regione gastronomica europea" nel 2023. Potrete scoprire tutte queste specialità nelle famose taverne e sulla tavola di chef ispirati e sostenitori dei prodotti locali, come Damien Laforce ai fornelli di Le Braque, aperto nel 2021 nel centro storico di Lille, e membro dell’associazione Mange, Lille! Per mangiare, bere (con moderazione) e divertirsi in un'atmosfera nordica, consigliamo anche Grand Scène, la nuova food court di Lille, un tempio della cucina ricavato sul sito delle ex Galeries Lafayette. Buon appetito!

Avventure gastronomiche ed eco-sostenibili al ristorante Le Braque (Link esterno)

Trovare un alloggio

Un indirizzo esplosivo, altamente "Instagrammabile" pur rimanendo informale e non troppo lontano dallo stadio Pierre Mauroy (20 minuti)? Suggeriamo il Moxy Lille City, che ha aperto i battenti nell'autunno del 2021 nell'ex Facoltà di Medicina e Farmacia. Il gioiello del gruppo Marriott è un vero e proprio colpo d'occhio, con la sua facciata che risale al 1892 e gli incredibili volumi interni per un effetto wow garantito con il suo arredamento eclettico (che sembra provenire direttamente dalla Braderie di Lille) e lo stile "industriale". Questo hotel 3 stelle con 127 camere è attento alla sostenibilità e farà colpo sui Millenials... e non solo su di loro. Sotto il grande tetto di vetro del salone all'ultimo piano, i tifosi non smetteranno di commentare le partite, che ovviamente saranno ritrasmesse.

Soggiornare al Moxy Lille City Marriott (Link esterno)