Coppa del Mondo di rugby 2023

La Francia si prepara a ospitare la Coppa del Mondo di rugby 2023. Con 48 partite organizzate in 10 città ospitanti, gli organizzatori promettono 45 giorni di festa animati da uno spirito di apertura ed accoglienza che va oltre lo sport.

Dopo l'edizione 2007, la Francia ospiterà, nel 2023, per la seconda volta nella sua storia, la Coppa del Mondo di rugby. Molto atteso dagli appassionati della palla ovale, l'evento promette di attirare molto più che i semplici tifosi.

52 giorni di festeggiamenti

La decima Coppa del Mondo della storia del rugby si svolgerà dall'8 settembre al 28 ottobre 2023, 200 anni dopo la nascita di questo sport. È un'occasione per riannodare il legame con lo spirito fondatore del rugby e celebrare l'evento durante le 7 settimane di durata della competizione. L’evento coinvolge tutta la Francia, a partire dalle 10 città che ospiteranno le partite: Lille, Saint-Etienne, Lione, Marsiglia, Nizza, Tolosa, Bordeaux, Nantes, Parigi, Saint-Denis.

Altre città avranno la possibilità di ospitare le squadre qualificate per la fase finale, come Le Touquet-Paris-Plage, Versailles, Libourne, La Baule-Escoublac, Avignone e Montpellier. Un’occasione per fare il tifo ed incoraggiare i giocatori durante le sessioni di allenamento aperte al pubblico.

"Celebriamo la fraternità.”

Questo è il leitmotiv della Coppa del Mondo di rugby 2023. Non è necessario giocare o essere un tifoso per "essere rugby". Il rugby si esprime ben oltre il campo: più che uno sport, è lo stato d'animo di chi condivide valori quali abnegazione, impegno collettivo e rispetto. La Coppa del Mondo di rugby 2023 vuole portare in alto questi valori e invita i 600.000 visitatori stranieri attesi a condividerli.

Informazioni sui biglietti

A partire dal 13 settembre 2022 alle ore 18.00, saranno disponibili biglietti individuali per tutti i 48 incontri della competizione, dalla partita inaugurale alla finale. I tifosi possono accedere alla prevendita aderendo al programma Famille 2023, i cui aderenti potranno beneficiare di numerosi vantaggi esclusivi per la Coppa del Mondo di rugby 2023.

Per ogni partita sono disponibili 4 categorie di posti:

  • Categoria 1 Posti a sedere in tribuna laterale
  • Categoria 2: Posti a sedere nel settore distinti
  • Categoria 3 Posti a sedere dietro i pali a mezza altezza
  • Categoria 4 Posti a sedere dietro i pali nel settore inferiore o superiore della tribuna.
    Per maggiori informazioni, consultare la biglietteria online (Link esterno) .

Per un'esperienza di alto livello, i tifosi possono abbonarsi all'offerta "Village" per godere di uno spazio conviviale intorno agli stadi (Saint-Denis, Nantes e Tolosa) prima o dopo le partite: cucina locale, intrattenimento e interventi di una personalità del mondo del rugby... Per saperne di più, visitate il sito Strutture di accoglienza ufficiali (Link esterno) .

"France 2023 Rugby Tour"

Dal 21 luglio 2022 e per 114 giorni, un treno percorrerà la Francia per promuovere i festeggiamenti un anno prima dell'inizio della competizione. Sono previste 50 fermate nelle stazioni francesi, un'occasione unica per salire a bordo e vivere un'esperienza immersiva, in realtà virtuale, e calarsi nell'atmosfera dell'8 settembre allo Stade de France, giorno di inaugurazione della Coppa del Mondo di rugby 2023. Focus sul rugby, le squadre qualificate e su diverse iniziative di impatto positivo (Rugby au Coeur, Campus 2023, Mêlée des Choeurs, XV de la Gastronomie...).

Infrangere le regole

Il rugby nasce nel novembre 1823, in uno slancio di libertà, con il gesto "dirompente" di William Webb Ellis. Durante una partita di calcio, lo studente britannico prese il pallone in mano e corse verso la porta avversaria. Un desiderio di "infrangere le regole", una voglia di sorprendere e l’amore per l'inaspettato che gli organizzatori vogliono prendere come fonte di ispirazione per il 2023.

I più grandi giocatori del mondo

Una competizione eccezionale richiede giocatori eccezionali. La Coppa del Mondo di rugby è stata segnata da alcuni dei più grandi giocatori della storia: capitani mitici (Sean Fitzpatrick, John Eales o Richie McCaw), marcatori seriali (Jonah Lomu, Bryan Habana, Drew Mitchell, Shane Williams) e fini cannonieri (Grant Fox, Gavin Hastings, Dan Carter, Sir Jonny Wilkinson). Da parte francese, Frédéric Michalak e Thierry Dusautoir hanno dato il massimo del French Flair contro gli All Blacks nel 2007. Nel 2023, saranno presenti 600 giocatori provenienti da 5 continenti divisi in 20 squadre.