I 5 ristoranti più alti di Francia

Ispirazioni

© Serac
© © Serac

Tempo di lettura: 0 minPubblicato il 22 giugno 2021

L'esperienza di pranzare o cenare in ristoranti situati a più di 3.000 metri è di per sé indimenticabile, per l'altitudine, la posizione geografica e il paesaggio che si ammira. Ma se a questo aggiungiamo un servizio attento e cordiale, prodotti di ottima qualità a chilometro zero e il rispetto dell'ambiente, dell'ecologia, l'esperienza sarà ancora più spettacolare.

1. 3842, Aiguille du Midi (Chamonix, Alverniarodano- Alpi, 3.778 M)

A 3.777 m in cima all'Aiguille du Midi, proprio accanto alla stazione a monte della funivia che sale da Chamonix e al Plan de l'Aiguille, troviamo un ristorante unico nelle Alpi, che potrebbe essere la base del cattivo di un film di 007 (con il permesso dello Schilthorn in Svizzera). A meno di non essere scalatori o alpinisti esperti nelle traversate dei ghiacciai, il modo migliore per arrivarci è prendere la funivia in due tratti che dai 1.030 m di Chamonix raggiunge le porte del ristorante (3.778 m), passando per la stazione intermedia del Plan de l'Aiguille (2.367 m), dove si consiglia una sosta di un'ora per acclimatarsi. Tradizione, accoglienza e creatività vanno di pari passo in un piccolo ristorante che cura tutti i dettagli, rispettando il prodotto locale perfettamente abbinato ad altri prodotti, lavorando le ricette della tradizione in modo unico. La vista panoramica dall'interno è eccezionale, focus sul Mont Blanc du Tacul, il Mont Maudit, il Dôme de Gouter e il Monte Bianco (4.809 m) come sfondo. Nel ristorante 3842 curano molto la presentazione e la preparazione dei piatti, carni rosse e bianche, verdure, insalate e paté, oltre a formaggi e dolci d’eccellenza. All'Aiguille du Midi si può vivere un'esperienza indimenticabile prendendo l'ascensore fino alla terrazza panoramica situata a 3.842 m, dove sfidare il vuoto in totale sicurezza. Il ristorante 3842 è il più alto di Francia e il secondo d'Europa. Aperto tutto l'anno.

2. La Cabine di 3.200 M (La Grave, Provenza-Alpicosta Azzurra, 3.211 M)

Il ristorantino sopra La Grave è diventato una tappa obbligata per gli amanti dello sci freeride che possono apprezzare, per gran parte dell'anno, una delle pochissime località "quasi" selvagge delle Alpi, dove il fuori pista è diventato un must che richiama migliaia di sciatori da tutto il mondo. La sua posizione strategica, sul Col des Ruillans (3.211 m), offre una bellissima vista panoramica sul ghiacciaio della Girose. Il ristorante si trova accanto alla stazione a monte della cabinovia che sale da La Grave, ai piedi del Pic de la Grave e di La Meije. È semplice ma di grande effetto, offre un menù giornaliero, ottimi dolci regionali e qualcosa di semplice come le pizze, ideali se si ha poco tempo o se si sale con la famiglia o gli amici. La Cabine e la sua terrazza sono perfette anche quando si tratta di trascorrere la giornata sul ghiacciaio della Girose, a fare escursioni. Da La Cabine, con un servizio speciale di gatto delle nevi, adatto al trasporto di alpinisti e sciatori, si raggiunge Les 2 Alpes. La possibilità di raggiungere Les 2 Alpes apre l’accesso un comprensorio sciistico straordinario in inverno e in estate, poiché a La Grave e Les 2 Alpes si scia quasi tutto l'anno. Dal ristorante si scende a La Grave, pernottando al rifugio Evariste Chancel (2.506 m), vicino al lago Puy Vachier. Il modo più veloce per salire al Col des Ruillans è attraverso la telecabina in due sezioni che sale da La Grave, passando per la Gare de Peyrou d’Amont (2.416 m), ma si può salire anche a piedi. L'esperienza immersiva e lo scenario di alta montagna che si scopre sono spettacolari. Aperto estate e inverno.

3. Le Refuge des Glaciers (Les 2 Alpes, Alverniarodano- Alpi, 3.158 M)

Situato sopra Les 2 Alpes (1.650 m), ai piedi del ghiacciaio del Mantel, accanto alla stazione superiore della telecabina Jandri Express, Le Refuge des Glaciers occupa lo stesso edificio della stazione inferiore della funicolare sotterranea che dà accesso al zona dedicata allo sci estivo e alla Dame de Puy Salié. Le Refuge des Glaciers è il primo grande ristorante situato a più di 3.000 m in Francia, con una bellissima terrazza panoramica, un servizio attento e un'offerta gastronomica che cura il prodotto locale, esaltando verdure, salumi e formaggi, abbinati a un buon vino. Da ricordare che si tratta del classico ristorante di una grande stazione sciistica, che può essere molto affollato nelle ore di punta o in alta stagione. Le Refuge des Glaciers è il luogo ideale per godere tutto l'anno di un'eccezionale vista panoramica sul Parco Nazionale degli Ecrins e sulla catena di rocce e guglie di ghiaccio che circondano Les 2 Alpes. È aperto estate e inverno. In estate si può salire al ristorante da Les 2 Alpes in bicicletta, seguendo uno dei percorsi per mountain bike più alti d'Europa, totalmente praticabile grazie alla pista che porta al ristorante e al ghiacciaio. Se non si vuole pedalare, il modo più veloce è da Les 2 Alpes è salire a bordo della cabinovia Jandri Express.

4. Panoramic, Maison Bouvier (Tignes, Alverniarodano- Alpi 3.032 M)

Uno dei grandi fiori all'occhiello della ristorazione di montagna in Francia si trova a circa mille metri sopra Tignes Val Claret (2.112 m), proprio alla stazione a monte della funicolare Grande Motte (3.020 m) e a pochi metri dalla funivia omonima, nel cuore di una delle aree dedicate allo sci estivo che vanta la più lunga tradizione al mondo. Assaporare le prelibatezze offerte dai vari menú del Panoramic circondati da ghiaccio e neve è un'esperienza da non perdere. È l'unico ristorante in Europa con una stella Michelin situato ad un'altitudine di oltre 3.000 m. È anche il primo ristorante situato nel mezzo di un comprensorio sciistico ad ottenere il titolo di Maître- Restaurateur (2013), ed è uno dei gioielli della corona dell'Espace Killy, il comprensorio che comprende le piste da sci di Tignes e Val d´Isère. Il prestigioso chef Jean-Michel Bouvier si è stabilito qui, ai piedi della Grande Motte nel 2011, e offre un autentico mondo culinario in cui i prodotti locali sono protagonisti, come carni (incredibili), formaggi e spettacolari dessert firmati. Senza dimenticare il design elegante degli interni e degli arredi, che rispettano sempre l'architettura di alta montagna della Savoia. Il modo più semplice per arrivarci è da Tignes Val Claret con la funicolare sotterranea della Grande Motte, la cui stazione a monte è appena sotto il ristorante. Aperto estate e inverno.

5 Les Aiguilles de Péclet (Val Thorens, Alverniarodano- Alpi 3.002 M)

Sorvolando Val Thorens (2.320 m), pochi metri sotto il ghiacciaio di Péclet, vicino alla stazione a monte del Funitel de Péclet (3.000 m) e all'uscita della seggiovia del ghiacciaio, si trova l'accogliente ristorante Les Aiguilles de Péclet, situato nello spettacolare comprensorio sciistico Les 3 Vallées (uno dei più grandi al mondo). Siamo di fronte ad un altro classico della ristorazione in quota in Francia, e la terrazza è uno dei suoi punti di forza, da dove si può ammirare uno spettacolare panorama sulla Val Thorens e sul circo di vette che circonda la stazione. A livello gastronomico, il ristorante propone ricette tradizionali utilizzando come materia prima i prodotti locali, con l’aggiunta di un personale tocco di qualità. Nel menù troviamo gustosi hamburger accompagnati da pasta, insalate o paté della regione, senza dimenticare la tartiflette con formaggio Reblochon e patate sbucciate a mano. Le carni, bianche o rosse, sono ottime, e i condimenti sono incredibili (cosa che ho sempre invidiato quando preparo le insalate). Raggiungibile dal cuore di Val Thorens con l’innovativa Funitel de Péclet, la telecabina a due funi che porta direttamente al ristorante. Aperto estate e inverno.

Per France.fr